mercoledì, ottobre 12, 2005

ode a ste

carissimi,
si laura ste. che dire, questo ragazzo si merita qualcosa.i piú volgari direbbero un regalo, ma si sa che sono un tirchiaccio; i piú affettuosi un abbraccio fraterno, ma purtroppo la logistica gioca contro di me e i miei impegni, ahimé, mi tengono lontani dai miei cari. E allora tento, a modo mio, di elogiare quel gran pezzo di persona che é stefano.
Prima di tutto, mi aspetto molto da lui. Non so esattamente cosa, ma molto.
Ma soprattutto, mi aspetto che riceva molto. Per un semplice motivo: se lo merita. Sí insomma si merita di andare all'Onu e fare i propri bisogni nel cesso di Kofi Annan, si merita di avere l'affetto che ha, insomma tutte quelle cose lí. Potrei forse sollevare dei dubbi sulla sua tenuta fisica, putroppo i suoi incidenti sono lí davanti a me (e come, eccome se lo sono davanti a me, freschi nella mia memoria, freschi nella neve): si insomma, neanche io posso smentire ed elogiarlo anche per la sua prestanza atletica, quando é una delle poche persone con le quali confrontandomi mi sento in forma. Ma non posso sollevare dubbi sulla sua tenuta morale, rigida, ferma: pure troppo, eccheccazzo. Ma ste é cosí, una sorta di censore di milano tre. ste é quello che sa sempre cosa fare. ste é quello che quando uno fa una belinata ha lo sguardo fisso, la mascella alla ridge che esprime tutto il suo disappunto e disprezzo. ma ste é anche un gran cazzone, diciamocelo. personalmente é la persona che piú mi fa ridere: certo, quando é stanco ha una faccia arrabbiatissima che sembra un misto tra un ninja e un giudice di una corte suprema, ma in quei casi lui spergiura sempre di non essere arrabbiato e che va tutto bene.
Ste é anche il feroza, se ci pensi bene. La musica classica a palla dentro un fuoristrada sgangherato. A ste i vestiti glieli sceglie la mamma, e compra tutto in un unico negozio.
Ste fa sempre colpo sui camerieri omosessuali, e questo lo fa incazzare tremendamente. Ste puó passare le sue giornate dormendo. E quando dorme fa paura, perché si rannicchia dentro il cuscino che la prima volta che l'ho visto mi sono anche spaventato. Con il cuscino intorno all testa non sente niente, ma a vederlo sembra che senta le voci.
Ste, d'inverno, quando si deve decidere qualcosa, sfrega le mani l'una contro l'altra come se volesse strozzarti con i suoi guanti da killer anni '70, ma immagino che lui voglia solo sbrigarsi a decidere. Ste é, come direbbero qui all'esa, un doer. mi piace tradurlo con fatti non pugnette.
Ste é anche malinconico, da un paio d'anni ogni volta che ci vediamo dice che dobbiamo stare insieme che poi chissá quali impegni ci terranno lontanissimi. ma oh, cazzo, forse ha ragione! Ste, tra le altre cose, mi ha anche fatto scoprire i ricchi e poveri.
Ste é, prima di tutto, un amico. A cui voglio fare i miei complimenti e un in bocca al lupo.

ah, news dell'ultima ora: ste é anche uno stronzo, perché non ha detto a nessuno della discussione

6 Comments:

Blogger spiderfedix said...

ste deve andare a fare in culo

10/12/2005 4:08 PM  
Blogger spiderfedix said...

scusa ste ma proprio ci sono rimasto male, cazzo

10/12/2005 4:08 PM  
Anonymous Anonimo said...

ma non ho capito scusate, invernizzi si è già laureato?

10/12/2005 5:31 PM  
Anonymous Anonimo said...

ma non ho capito scusate, invernizzi si è già laureato?

10/12/2005 5:32 PM  
Blogger giovi said...

pare di sí.

10/13/2005 5:01 PM  
Anonymous Anonimo said...

..e comunque é molto affascinante...

10/14/2005 12:39 AM  

Posta un commento

<< Home