giovedì, agosto 24, 2006

oplá

forse gli appassionati di questo blog si ricordano di quando, direi quasi due anni fa, raccontai con sapienza le avventure della famiglia binet nel tentativo di arginare l'invasione di cinghiali in quel di brazzuola (casa in campagna, ndr). Il tutto era sfociato nella costruzione di uno steccato elettrificato modello guantanamo, costruito sotto la carismatica ma poco attiva supervisione del capofamiglia tony.
Inzomma, per farla breve i cinghiali non sono piú entrati a fare i loro porci (mo' ce vó, direbbero i partenopei) comodi. Tuttavia il filo elettrificato piú altro, che a me arriva ad altezza dei seni, pare che non sia abbastanza alto per fermare i caprioli. Queste splendide bestie infatti saltano come dei dannati, altro che michael jordan, e oltretutto senza rincorsa si piazzano nell'orto a mangiare fiori e prezzemolo. Anche un po' scemi, se vogliamo, perché ci sarebbero i pomodori e il basilico che si farebbero una mezza caprese, ma insomma rovinano lo stesso.
Beh pare che qualcuno abbia trovato una soluzione al problema.

1 Comments:

Anonymous Matley said...

http://www.ansa.it/main/notizie/awnplus/cultura/news/2006-08-25_1251002.html

8/25/2006 10:32 AM  

Posta un commento

<< Home